mercoledì 11 giugno 2014

C'era una volta l'amicizia.



Penso spesso all'amicizia, alla sua mutevolezza, alle sorprese che ti fa trovare sullo zerbino davanti la porta di casa, ma altrettanto spesso penso alla sua assenza, alla sua fine.
Ci sono stati momenti nei quali bastava voltarsi un po' per vedere un volto amico, alzare il telefono per sentire una voce rassicurante e serate intorno a un tavolo e qualche bicchiere di birra e una mezza dozzina di chiacchiere e risate.
Poi la scuola è finita, i tempi sono cambiati - o forse siamo noi a cambiare - sono iniziati i litigi, chissà poi perché, le strade si sono divise ed è stato più facile sbattere la porta e andare via.
A distanza di qualche anno è quasi impossibile non chiedersi come siano potute finire amicizie che sembravano destinate a durare in eterno. E i momenti condivisi? Le risate? Le lacrime? Il sole di luglio e la pioggia di novembre? Crescere insieme cosa ha significato? Che fine hanno fatto le persone che erano quasi una seconda famiglia? Loro pensano quello che penso io? Si pongono le mie stesse domande?



Immagine: Tumblr.

Nessun commento:

Posta un commento